Il governo australiano sta cercando di redigere una legge per costringere Facebook e Google a condividere le entrate pubblicitarie che guadagnano dalle notizie pubblicate sui loro servizi. I principali editori di notizie hanno chiesto che il 10% delle entrate che queste piattaforme realizzano ogni anno con i contenuti delle notizie venga dato alle organizzazioni di notizie locali. Facebook ha rifiutato le richieste di condividere i propri introiti pubblicitari con i media. I siti di notizie rappresentano una frazione molto piccola del contenuto del news feed di un utente medio, quindi l’impatto della rimozione dei siti di notizie da Facebook sarebbe minimo. Google ha respinto le richieste, dicendo di aver guadagnato appena 10 milioni di dollari all’anno con la pubblicità legata alle notizie.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!