Uber ha licenziato 3.000 lavoratori, oltre ai 3.700 che ha licenziato all’inizio del mese. Gli autisti di Uber non sono direttamente interessati. La pandemia ha causato un calo dell’80 per cento del business delle corse di Uber rispetto all’anno scorso. Le perdite sono state leggermente compensate dalla forte domanda di Uber Eats, ma questo non si è avvicinato alla copertura delle spese. Uber ha stimato che spenderà altri 110-140 milioni di dollari in pacchetti di liquidazione e 65-80 milioni di dollari per le spese relative alla chiusura di 45 sedi di uffici. I tagli ridurranno le spese generali di Uber di oltre 1 miliardo di dollari.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!

https://arstechnica.com/cars/2020/05/uber-lays-off-3000-people-in-second-big-round-of-cuts/