Coinbase è la prima società di criptovaluta ad ottenere la membership primaria con la Visa, il gigante delle carte di credito. L’iscrizione è stata concessa a dicembre, ma è stata rivelata al pubblico solo di recente.

Questa partnership significa che Coinbase sarà in grado di emettere carte di debito che permetteranno agli utenti di spendere la propria valuta criptata ovunque sia accettata la Visa. Aumenterà la liquidità della moneta criptata in quanto rende semplice il processo di conversione fiat.

Coinbase emetterà la sua carta in 29 paesi, soprattutto in Europa e nel Regno Unito. La carta non sarà disponibile per i residenti negli Stati Uniti. Nove valute criptate saranno disponibili sulla carta, tra cui Litecoin, Bitcoin Cash e BAT.

L’UE non richiede che gli spenditori paghino le tasse sulla differenza di prezzo tra quando una valuta criptata è stata acquistata e quando è stata spesa, a differenza degli Stati Uniti. I commercianti pagano una tassa per accettare le transazioni Visa, e la partnership potrebbe significare che le commissioni di Coinbase potrebbero essere ridotte.

https://www.forbes.com/sites/michaeldelcastillo/2020/02/19/visa-grants-coinbase-power-to-issue-bitcoin-debit-cards/