Gli ospedali italiani possono essere costretti ad allontanare le vittime di coronavirus dalla terapia intensiva se hanno più di 80 anni o se sono in cattive condizioni di salute.

Un’unità di gestione delle crisi di Torino ha proposto un protocollo per determinare quali pazienti ricevono il trattamento in terapia intensiva se non ci sono spazi sufficienti. In Italia la capacità di terapia intensiva si sta esaurendo a causa della continua diffusione del virus.

I medici devono essere in grado di bilanciare le esigenze cliniche dei pazienti e l’effettiva capacità delle risorse intensive. Più di 15.000 persone in Italia sono state infettate dal virus, con 1.000 morti. L’Italia ha 5.090 posti letto in terapia intensiva.

https://www.telegraph.co.uk/news/2020/03/14/italians-80-will-left-die-country-overwhelmed-coronavirus/