Un team di ricerca con sede negli Stati Uniti ha analizzato una vasta collezione di genomi virali per scoprire le origini della SARS-CoV-2. Il team ha scoperto che il virus conteneva DNA sia di pipistrelli che di pangolini. Ciò è dovuto alla ricombinazione, nella quale ogni volta che due molecole di DNA condividono ampie somiglianze, è possibile che si scambino dei pezzi. SARS-CoV-2 è una singola, lunga molecola di RNA, ma può ancora ricombinarsi. La composizione genetica del virus suggerisce che è improbabile che il virus sia un esperimento di attacco biologico.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!

https://arstechnica.com/science/2020/06/sars-cov-2-looks-like-a-hybrid-of-viruses-from-two-different-species/