L’FBI ha raccolto miliardi di pagine di dossier nel corso della sua esistenza. Quando ha progettato una nuova struttura per ospitare circa 2 miliardi di pagine in 360.000 folder, l’FBI ha deciso che il recupero manuale dei dati dai record era quasi impossibile a causa delle dimensioni della raccolta. Dopo aver esplorato varie soluzioni, l’FBI ha scelto di impiegare 140 robot per archiviare e recuperare automaticamente i dati. I robot semplificheranno il processo di recupero dei dati e ottimizzeranno anche lo spazio di archiviazione eliminando i corridoi per l’accesso umano. Il loro software tiene traccia solo dei dati e dei numeri del contenitore, il che significa che non avranno accesso diretto ai file stessi.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!

https://www.zdnet.com/article/fbi-hires-robots-to-retrieve-sensitive-information/