OpenAI ha lanciato una API che permette l’accesso ai suoi modelli di elaborazione in linguaggio naturale. Solo i clienti qualificati potranno accedere al servizio, che sarà gratuito per i primi due mesi mentre è in beta. OpenAI utilizzerà l’API per finanziare le sue ricerche e per scoprire quali sono i requisiti necessari per utilizzare i sistemi AI nel mondo reale. Permetterà inoltre a OpenAI di controllare l’uso della tecnologia e di prevenire l’uso improprio. L’API può generare testo basato su parole chiave, completare il codice, generare tabelle di fogli di calcolo, tradurre il linguaggio naturale in comandi Unix e altro ancora.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!