Il nostro cervello percepisce ciò che vediamo in 3D elaborando e combinando le immagini di entrambi gli occhi.

Un nuovo studio mostra che anche le seppie percepiscono il mondo in modo simile.

Lo studio ha dotato le seppie di piccoli occhiali 3D e le ha messe davanti a uno schermo con un filmato 3D di un gambero che passava.

Quando le seppie hanno visto il gambero, hanno cercato di afferrarlo con i loro tentacoli.

Questo comportamento dimostra che le seppie sono capaci di visione binoculare.

Anche molti altri animali condividono sistemi di visione simili. Mentre altri animali hanno occhi che guardano la stessa cosa allo stesso tempo, gli occhi delle seppie sono in grado di muoversi indipendentemente l’uno dall’altro.

Questo studio dimostra un esempio di evoluzione convergente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here