Un dispositivo sviluppato presso l’Università di Cambridge è in grado di convertire la luce del sole, l’anidride carbonica e l’acqua in ossigeno e acido formico, senza richiedere componenti aggiuntivi o elettricità. L’acido formico è un combustibile immagazzinabile che può essere utilizzato direttamente o convertito in idrogeno. La fotosintesi artificiale è difficile da ottenere senza produrre sottoprodotti indesiderati. La nuova tecnica non produce quasi nessun sottoprodotto e utilizza un catalizzatore facile da realizzare e relativamente stabile.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!