La start-up britannica Exscientia e l’azienda farmaceutica giapponese Sumitomo Dainippon Pharma hanno sviluppato uno strumento farmaceutico che utilizza l’intelligenza artificiale. Il farmaco sarà il primo farmaco sviluppato dall’intelligenza artificiale che sarà utilizzato negli esperimenti sull’uomo.

Si tratta di un trattamento per pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo. Lo sviluppo del farmaco richiede solitamente cinque anni per arrivare alla sperimentazione, ma il farmaco per l’intelligenza artificiale ha richiesto solo 12 mesi.

La molecola è stata creata utilizzando algoritmi che hanno classificato i potenziali composti e li hanno controllati con un database di parametri. L’IA ha il potenziale per migliorare e accelerare la scoperta del farmaco, e i ricercatori sperano che questo algoritmo scopra altri potenziali farmaci per il trattamento del cancro e delle malattie cardiovascolari prima della fine dell’anno.

https://www.bbc.com/news/technology-51315462