I ricercatori di RMIT hanno creato una pelle artificiale in grado di percepire e reagire al dolore. La pelle artificiale imita le vie nervose del corpo umano che collegano la pelle al cervello. Può misurare i cambiamenti di pressione e temperatura. La pelle può distinguere tra diversi livelli e tipi di dolore e trasmettere segnali alla stessa velocità dei nervi del corpo umano. La tecnologia potrebbe essere usata per migliorare le protesi, i robot e gli innesti cutanei, anche se è necessario molto più lavoro prima che la pelle artificiale possa interfacciarsi con il sistema nervoso umano.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!