Meno dell’1% dell’acqua dolce nel mondo è disponibile per l’uso umano, e il 70% di questa è utilizzata per l’agricoltura. La domanda di cibo è in aumento, quindi sono necessari nuovi modi di coltivare le piantagioni.

Due scienziati di 24 anni hanno costituito una società, Agrisea, per produrre riso tollerante al sale e fattorie oceaniche galleggianti entro il 2021. Ogni anno vengono prodotte oltre 700 milioni di tonnellate di riso. Il raccolto nutre miliardi di persone ogni giorno.

Gli scienziati hanno cercato di manipolare il genoma del riso per decenni per migliorarne la nutrizione, l’efficienza, la resistenza alla siccità e per ridurre la produzione di metano. Gli alimenti geneticamente modificati sono controversi, anche se la tecnologia potrebbe essere usata per salvare miliardi di vite. Agrisea mira a creare, alla fine, un portafoglio di colture resistenti al sale che cresceranno nelle aziende agricole di tutto il mondo.

https://www.forbes.com/sites/ariellasimke/2020/02/21/you-may-find-salt-tolerant-rice-growing-in-the-ocean-by-2021/