La popolarità di Zoom è recentemente cresciuta vertiginosamente e questo ha portato a una maggiore attenzione per le pratiche di sicurezza e privacy dell’azienda.

Sono stati scoperti tre bug, uno che può essere abusato per rubare le password di Windows, e altri due che possono essere abusati per impossessarsi del Mac di un utente di Zoom, compreso l’intercettazione della webcam e del microfono.

Uno dei bug del Mac permette a un utente con privilegi di basso livello di iniettare il programma di installazione di Zoom con codice maligno per ottenere l’accesso root. L’altro bug inganna Zoom per dare a un aggressore lo stesso accesso alla webcam e al microfono che Zoom già possiede senza avvisare l’utente. Zoom non ha ancora risolto le vulnerabilità del Mac.

Iscriviti al nosto canale Telegram, per le notizie in tempo reale!

https://techcrunch.com/2020/04/01/zoom-doom/